Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Premio Italia Messico 2016

Data:

02/12/2016


Premio Italia Messico 2016

L’Ambasciatore Luigi Maccotta ha partecipato il 29 novembre scorso alla VIII edizione del Premio Italia Messico, organizzato dalla Camera di Commercio italiana presso l’hotel Camino Real di Polanco. Si tratta di un evento finalizzato a conferire un riconoscimento alle personalità che hanno contribuito attivamente a rafforzare i legami commerciali, culturali e di cooperazione tra Italia e Messico. I premi sono stati consegnati dal Presidente della Camera, Alberico Peyron, dall’Ambasciatore Maccotta e dal Sottosegretario agli Affari Esteri Miguel Ruiz Cabañas, già Ambasciatore del Messico in Italia. Era presente all’inaugurazione anche il Sindaco di Milano, Giuseppe Sala, in visita a Città del Messico per partecipare al Summit C-40, la Conferenza dei Sindaci delle maggiori città impegnate nella lotta ai cambiamenti climatici.

Quest’anno il Premio d’Onore è stato assegnato a Bob Kunze-Concewitz, per essere stato l’artefice dell’espansione del gruppo Campari in Messico attraverso l’acquisizione della ditta messicana Tequila Espolón e aver diffuso in Messico lo stile di vita italiano e in Italia il tequila, simbolo della storia e della cultura messicana. Il Premio alla carriera è stato consegnato a Fauro Aloi per aver promosso la presenza di aziende italiane del settore energetico. Quello a grande imprenditore alla famiglia Orestano, fondatori di Scappino, per aver favorito la diffusione della tradizionale sartoria italiana in Messico. Il premio per le piccole e medie imprese è stato conferito a Carlos Trujillo e Francisco Acuña (Piacere), pionieri della diffusione del design italiano in Messico attraverso la distribuzione di rinomati marchi italiani e Il premio alla solidarietà è stato assegnato a Tarsa-Ermenegildo Zegna e Casa Alianza per il progetto “Scuola Zegna”, che ha promosso la formazione professionale di adolescenti in situazioni di abbandono sociale attraverso l’arte tipicamente italiana della sartoria.


489