Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Arriva il design italiano a Città del Messico

Data:

04/10/2018


Arriva il design italiano a Città del Messico

L'Ambasciata d’Italia ha presentato oggi tre mostre, che, con il suo patrocinio, arriveranno a Città del Messico tra ottobre e novembre per mostrare le varie applicazioni che, nel corso della storia e nel presente, ha avuto uno degli aspetti iconici della cultura italiana: il design.

L'espressione creativa nei vari ambiti della vita quotidiana, la cultura di eccellenza e di avanguardia caratteristica del paese, così come la sostenibilità si rifletteranno in tre mostre che permetteranno di analizzare il ruolo fondamentale del design nei settori industriale, economico, sociale, culturale e tecnologico.

Si tratta, in particolare, delle mostre:

1. Olivetti Makes, a cura del Prof. Pier Paolo Peruccio del Politecnico di Torino, dall’11 ottobre 2018 al 13 gennaio 2019, Museo Nacional de Arquitectura (MUNARQ), Palacio de Bellas Artes.

2. ¿Dónde está el diseño italiano?, a cura dello Studio Italo Rota, dal 26 ottobre 2018 al 3 marzo 2019, Museo de Arte Carrillo Gil, Av. Revolución 1608, Col. San Angel.

3. Vegetal House, del Triennale Design Museum di Milano, dal 7 novembre 2018 al 31 gennaio 2019, Museo Mexicano de Diseño (MUMEDI), Francisco I. Madero 74, Centro Histórico.

Inoltre, verrà presentata nei prossimi giorni la terza edizione dedicata a Città del Messico di Interni, la più importante rivista di interior design in Italia. In questa edizione, sono stati messi a confronto i collaboratori internazionali della rivista per comprendere meglio le complesse dinamiche di questa metropoli, che ha scelto il design come motore di cambiamento urbano e sociale.

Comunicato stampa


653