Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Incontro Internazionale su Energia Geotermica: scambio di esperienze e vedute tra Italia e Messico

18 Febbraio 2016 – Istituto Italiano di Cultura in Messico

Il 18 Febbraio del 2016 si è svolto il terzo incontro scientifico bilaterale organizzato, nell’ambito dell’Anno dell’Italia in America Latina, dall’Ufficio di Cooperazione Scientifica e Tecnologica dell’Ambasciata d’Italia a Città del Messico.
L’evento, che è stato realizzato in collaborazione con l’Istituto Italiano di Cultura in Messico, con il Consiglio Nazionale delle Ricerche e con Enel Green Power, ha permesso di presentare le eccellenze dei due Paesi nel campo dello sviluppo della tecnologia legata allo sfruttamento delle fonti di energia geotermica, ha rappresentato una interessante piattaforma di confronto tra i tecnici e le imprese di due paesi che, tra i primi al mondo, hanno messo a frutto il loro grande potenziale geotermico per la produzione di energia elettrica e, infine, ha rappresentato una importante opportunità per illustrare il nuovo progetto bilaterale di ricerca tra Messico e Unione Europea, che prevede un investimento complessivo di 20 milioni di euro nel campo della geotermia e che si inserisce nel forte impegno dei due partner per una riduzione delle emissioni e per una transizione rapida ad un panorama energetico dominato dalle fonti rinnovabili. Allo stesso tempo, oltre a rafforzare relazioni già esistenti e collaborazioni di successo, ha permesso di creare nuovi legami tra i partecipanti di entrambi i Paesi.
Allo workshop, che è stato aperto dall’Ambasciatore Alessandro Busacca, dal Sottosegretario di Planeación y Transición Energética della SENER (Ministero dell’Energia) Leonardo Beltrán Rodríguez, dal Responsabile di Enel Green Power per Messico e Centro America Nicola Melchiotti, dal Direttore per lo Sviluppo Tecnologico e l’Innovazione del CONACyT Luis Gabriel Torreblanca Rivera e, in rappresentanza del Direttore del Dipartimento Terra e Ambiente del CNR, da Adele Manzella, hanno partecipato circa 80 tra ricercatori, studenti, rappresentanti di imprese italiane e messicane, della Delegazione della Unione Europea in Messico, del CONACyT, della SENER, della Comisión Federal de Electricidad e del CEMIE-geo, la rete multidisciplinare di centri di ricerca pubblici e privati, imprese e istituzioni accademiche che il Messico ha creato per lo sviluppo delle attività di esplorazione, sfruttamento e gestione dei giacimenti geotermici del Paese, nel quadro delle recenti riforme in materia di energia e di riduzione delle emissioni di carbonio.

 

  • Tag:
  • N